9 buone abitudini +1 per una casa pulita e in ordine

casa pulita e in ordine

Voglio parlarti delle 9 buone abitudini da introdurre nella propria routine quotidiana per mantenere pulita e in ordine la propria casa. E il motivo per farlo non è certo quello di dimostrare quanto siamo bravi o quanto siamo ordinati, ma perché uno spazio pulito e in ordine non può che influenzare positivamente lo stato d’animo di chi lo abita e la sua produttività. 

1. Rifare il letto ogni mattina

Partiamo dalla prima buona abitudine da introdurre appena svegli al mattino, ovvero quella di rifare il letto dopo essersi alzati.  

Rifare il letto al mattino richiede infatti meno tempo e fatica che in qualsiasi altro momento della giornataUna volta rientrati a casa dal lavoro a fine giornata, probabilmente non avremmo la stessa energia e la stessa voglia per farlo. 

Inoltre, rifare il letto con cura ci aiuterà a rendere la nostra camera da letto e in generale la nostra casa ancora più accogliente al nostro ritorno. E non c’è niente di più bello che tornare a casa e trovare uno spazio in ordine che ci faccia sentire subito coccolati e ben accolti. 

Ma rifare il letto ogni mattina è anche un gesto che riflette il nostro atteggiamento nei confronti della vita e del modo in cui ci prepariamo ad affrontare la giornata.

Nel suo libro, The Power of Habit, lo scrittore Charles Duhigg sostiene addirittura che:  «Rifare il letto ogni mattina è legato a una maggiore produttività,  

un aumentato senso di benessere, una più spiccata capacità di controllo e a migliori capacità di gestire le proprie finanze».  

In altre parole, rifare il letto ogni mattina potrebbe quindi essere un modo per sviluppare una serie di buone abitudini a catena legate da un unico comun denominatore: la nostra forza di volontà.

2. Mantenere sgombro il piano di lavoro in cucina

Un’altra buona abitudine per mantenere la casa pulita e in ordine è quella di eliminare dal piano di lavoro in cucina tutti quegli utensili e i piccoli elettrodomestici dopo averli utilizzati.

Parlo di tostapane, frullatore, centrifuga, bollitore ecc… tutti quegli elettrodomestici che magari, sì utilizziamo ogni giorno, ma se ci pensiamo, probabilmente solo per 5 o forse 10 minuti al massimo. Ma se dopo il loro utilizzo non li mettiamo al loro posto finiranno per occupare inutilmente in piano di lavoro per tutto il resto della giornata. 

Non si tratta solo di quanto sia spaziosa la propria cucina, questo suggerimento è valido qualunque sia la dimensione dello spazio che abbiamo a disposizione, perché una cucina sgombra di tutti questi oggetti avrà anche un aspetto più ordinato, piacevole ed elegante. 

3. Se una cosa richiede meno di 2 minuti. Falla subito!

Un’altra buona abitudine per mantenere la nostra casa pulita e in ordine è quello di guardarci intorno e se troviamo qualcosa che può essere fatta in 2 minuti allora non rimandiamola, facciamola subito. 

Questo suggerimento è tratto dal metodo GTD, dell’omonimo libro Getting things done di David Allen che invita appunto a non procrastinare tutte quelle azioni che si possono risolvere nell’arco di un paio di minuti, che nel caso del riordino sono tutti quei piccoli gesti che possono contribuire a mantenere in ordine la nostra casa: come mettere a lavare pile di vestiti sparsi per casa, mettere via le tazze e i bicchieri usati, smistare la corrispondenza e così via… 

4. Non lasciare i piatti sporchi nel lavandino

Un’altra buona abitudine per mantenere una casa pulita e in ordine è quella di non lasciare i piatti sporchi nel lavandino, ma lavarli dopo ogni pasto. Si tratta di una buona abitudine non solo perché la quantità di piatti accumulati nel lavandino crea disordine e caos visivo, ma anche perché accumulare pasto dopo pasto piatti da lavare significa avere una mole di lavoro sempre maggiore che ci ritroveremo prima o poi ad affrontare. 

5. Riordinare la postazione di studio o di lavoro

Un’latra buona abitudine per mantenere una casa pulita e in ordine è quella di rimettere in ordine la propria postazione di studio o lavoro se lavoriamo da casa e di introdurre questa abitudine come un vero e proprio rito di fine giornata. Se si ha una postazione dedicata basterà rimettere in ordine le carte, buttare via ciò che non serve, riordinare cavi e apparecchi vari. Ma a maggior ragione se non si ha a disposizione una postazione dedicata, riordinare lo spazio che si è utilizzato per lavorare o studiare come il tavolo da pranzo per esempio e fondamentale per restituirgli la sua principale funzione, e per farlo si potrà ricorrere magari ad una scatola dove riporre tutto e poi ristallare la postazione la mattina successiva. 

6. Mettere via borsa, scarpe e giacca appena rientrati a casa

Un’altra buona abitudine per mantenere una casa pulita e in ordine è quella di mettere via borsa scarpe e giacche appena rientrati a casa. Che sia in un guardaroba dedicato all’ingresso o in un’anta del proprio armadio dedicata proprio a tutti quegli indumenti che sono entrati in contatto con l’esterno. 

Anche questa buona abitudine contribuirà a ridurre l’effetto accumulo e a creare un filtro tra l’esterno e l’interno della nostra casa. 

7. Mettere in ordine i vestiti indossati

Lo stesso vale per gli indumenti indossati fuori casa. Evitiamo di lasciarli sul letto, su una sedia o peggio ancora sul pavimento. Mettiamoli subito a lavare o se pensiamo di poterli riutilizzare mettiamoli in un’anta dedicata dell’armadio o in una appenderia o rella dedicata, ma mai a contatto con gli abiti freschi di bucato. 

8. 10 minuti al giorno per il riordino

Un’latra buona abitudine per mantenere una casa pulita e in ordine è quella di dedicare 10 minuti al giorno prima di andare a dormire per riordinare. Mettiamo i libri e le riviste al loro posto, diamo una riordinata al divano, mettiamo in ordine i giochi dei bambini, facciamo un giro con un sacchetto alla mano vedendo se c’è qualcosa che possiamo eliminare, qualcosa di inutile, qualcosa di brutto, di vecchio, di rotto o di usurato. Sono sicura che troveremo sicuramente qualcosa che vale la pena di buttare.

9. Creare un planning quotidiano

Infine Un’latra buona abitudine per mantenere una casa pulita e in ordine è quella di creare un planning per l’organizzazione delle pulizie di casa, fatto di piccoli compiti quotidiani che ci permettano di diluire le pulizie nel corso della settimana. In questo modo otterremo due risultati: quello di non dover dedicare per esempio l’intero weekend alle pulizie e quello di avere sempre la casa pulita e in ordine. 

Ecco queste sono le 9 buone abitudini per mantenere una casa pulita e in ordine che mi sento di suggerirti, ma adesso chiedo a te, se vorrai, di scrivermi quale secondo te è un’altra buona abitudine per mantenere una casa pulita e in ordine. Puoi farlo scrivendo un commento nel box qui sotto, dove potrai anche lasciare un like se questo video ti è piaciuto e se i miei consigli ti sono stati utili. 

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi anche su YOUTUBE sulla mia PAGINA FACEBOOK e INSTAGRAM

Scopri cosa può fare per te una PROFESSIONAL ORGANIZER CLICCA QUI

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche