5 cose che non dovresti tenere nel tuo armadio

organizzare armadio

Parliamo delle 5 cose che non dovresti tenere nel tuo armadio perché probabilmente sai già che nel tuo guardaroba c’è qualcosa che potrebbe essere eliminato, ma che per una serie di ragioni fai fatica a lasciare andare. 

Spero quindi che ascoltando i miei consigli troverai l’ispirazione e la motivazione per farlo e liberare spazio nel tuo armadio per cosa invece vale la pena di valorizzare.

  1. Vestiti con il cartellino ancora attaccato

Partiamo dalla prima tipologia di indumenti che se ti fermi un attimo a pensarci vale proprio la pena di eliminare subito dal tuo armadio. 

Si tratta di tutti quei vestiti che hanno ancora il cartellino attaccato e che probabilmente sono così da settimane, mesi, forse addirittura anni superando un cambio armadio dopo l’altro ad ogni cambio stagione. Ma se è così, questo dovrebbe farti pensare che forse c’è qualcosa in quegli indumenti che non è proprio adatto a te: forse non sono abbastanza comodi, forse non sono della taglia giusta, o forse ancora sono di uno stile che non ti appartiene perchè magari sono frutto di un acquisto compulsivo o semplicemente perché hai cambiato i tuoi gusti. O forse ancora te li ha regalati qualcuno che non ti conosce fino in fondo. E quindi, un po’ perché magari hai speso dei soldi, un po’ perché ti spiace per chi te li ha regalati, il senso di colpa prevale sul pensiero di liberartene. 

Ma una volta razionalizzata la convinzione che non vale proprio la pena che questi capi continuino ad occupare spazio inutile nel tuo armadio, puoi provare a ridargli una nuova vita magari regalandoli a chi li possa apprezzare davvero, organizzando uno scambio di abiti con le amiche o magari anche a rivendendoli negli outlet o nei negozi di seconda mano. 

2. Vestiti vecchi e usurati

Un’altra tipologia di indumenti che non dovresti tenere nel tuo armadio, sono tutti quei vestiti, quelle scarpe e quegli accessori che sono vecchi, danneggiati, infeltriti, ingialliti e usurati dal tempo, dai lavaggi o per il fatto che il materiale di cui sono fatti è di scarsa qualità. 

Cosa farne quindi? O meglio cosa NON farne… 

Prima di tutto non donarli ad altri, specie se bucati, rotti o particolarmente usurati, perché gli abiti che scegliamo di regalare dovrebbero sempre essere in buone condizioni e dignitosi.  

E secondo, non usarli come “abiti di casa”. Perché infatti dovresti riservare il meglio di te e del tuo aspetto all’esterno, mentre nella tua casa dovresti andare in giro con abiti rotti, vecchi e usurati? 

Sul cosa fare quindi di questa particolare tipologia di indumenti, probabilmente, non ti resta molta scelta se non eliminarli, ma se proprio non vuoi disfartene del tutto puoi sempre ricavarne degli stracci o se ti piace dilettarti nel fai da te creativo, potresti recuperare delle parti come bottoni, cerniere e decorazioni per personalizzare altri indumenti o per diverse altre creazioni. 

3. Vestiti fuori taglia: o troppo larghi o troppo stretti

Un’altra tipologia di indumenti che non dovresti tenere nel tuo armadio sono quelli o troppo larghi o troppo stretti.  

Se sono fuori taglia, a meno che non sia un capo volutamente oversize, finiranno per penalizzarti e non risaltare i tuoi punti di forza. 

Al contrario un capo troppo stretto sarà da una parte un’inutile tortura da indossare, ti farà sentire limitato e impacciato nei movimenti,  rischierà di segnare la silhouette e ultimo aspetto, ma non meno importante, potrebbe creare anche dei problemi alla circolazione. 

Per questa ragione è molto importante, quando si decide di fare decluttering dell’armadio, provare tutti i vestiti proprio per renderci conto della loro vestibilità che magari è anche cambiata nel corso del tempo in funzione delle variazioni del nostro fisico. 

4. Vestiti “clone”

Un’altra tipologia di indumenti che non dovresti tenere nel tuo armadio sono quelli cosìdetti “clone”. Gli abiti clone sono quegli abiti pressoché identici nel modello e nel colore se non per qualche minima, impercettibile variazione. Si tratta di indumenti che acquistiamo perché siamo certi di andare sul sicuro perché abbiamo già appurato che ci stanno bene e non richiedono alcuno sforzo decisionale in fase di acquisto. Si tratta in genere di capi basic come tshirt e maglie di colori neutri, pantaloni neri, jeans che è bene certamente avere nell’armadio, ma è sufficiente averne un solo esemplare per tipo. Non solo perché finirai per indossare quello che rispetto ai suoi simili magari è il più nuovo o nelle condizioni migliori, ma anche perché ti precluderesti la possibilità di sperimentare nuovi outfit 

5. I vestiti del “non si sa mai”

Infine un’altra tipologia di indumenti che non dovresti tenere nel tuo armadio sono quelli del “non si sa mai”. Non si sa mai che dimagrirò, non si sa mai che arriverà quella occasione particolarmente elegante, non si sa mai che torni di moda… 

La verità è che se dimagrirai non avrai certamente voglia di rimetterti quei capi vecchi di 10 anni fa, ma al contrario vorrai giustamente premiarti del risultato raggiunto comprandotene di nuovi. 

Se arriverà quella particolare occasione probabilmente basterà avere un paio di scelte e non un intero armadio di abiti da sera e tacchi a spillo 

Se tornerà di moda, a meno che non sia un capo o un accessorio vintage, difficilmente avrai voglia di indossare un capo semplicemente “vecchio”.

Ecco queste sono le 5 cose che non dovresti tenere nel tuo armadio, spero che questi consigli ti facciano riflettere su cosa nel tuo guardaroba è superfluo e occupa spazio inutile nel tuo armadio e tu possa trovare l’ispirazione giusta per lasciarli finalmente andare 

Un armadio libero dal superfluo è infatti un armadio che ci fa sentire liberi e un armadio con il quale possiamo esprimere tutta la nostra personalità. 

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi anche su YOUTUBE sulla mia PAGINA FACEBOOK e INSTAGRAM

Scopri cosa può fare per te una PROFESSIONAL ORGANIZER CLICCA QUI

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche